Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
LA CRISTALLOTERAPIA

La sezione che segue, pur non essendo assolutamente esaustiva, ha il preciso scopo di fornire delle indicazioni di massima sull’impiego dei cristalli. E’ importante capire che questi “strumenti naturali” possono operare correttamente soltanto se si nutre profonda fiducia in ciò che significano, altrimenti ogni sforzo risulterà poco soddisfacente. Certamente non potranno mai sostituire il lavoro che ognuno è tenuto a fare con volontà per il proprio benessere. La fiducia viene dalle profondità del nostro stesso essere, costituito da una parte cosciente e da una sopita o inconscia che il cristallo unisce, favorendo come un ponte lo scorrere dell’energia interna (riarmonizzazione energetica) verso la consapevolezza.

 Cristalli 2  I popoli molto antichi come i Maya, gli Egizi, gli Indiani, gli sciamani e le società animisteottenevano dai cristalli vari tipi di oggetti ornamentali, poi adoperati a protezione della persona durante i vari momenti della giornata e soprattutto nelle battaglie, contro i nemici e gli spiriti malevoli (significato magico ed esoterico della pietra). Oltre a ciò i cristalli erano impiegati anche per guarire malattie e disturbi di vario tipo: nella pratica della medicina Ayurveda in India essi venivano ridotti in polvere per realizzare pozioni e infusi da somministrare al paziente o venivano lasciati in acqua per renderla curativa. Il potenziale terapeutico dei cristalli è dato dal contenuto minerale: ferro, sodio, calcio, silicio, manganese e molti altri componenti agiscono in maniera naturale ed efficace nell’organismo. Nella storia dell’uomo l’uso costante delle pietre è descritto da Teofrasto, filosofo e botanico dell’antica Grecia, da Plinio il Vecchio nel suo bellissimo trattato "Naturalis Historia" e nel Medioevo dal monaco domenicano Alberto Magno, da Santa Ildegarda da Bingen, da Paracelsus e persino Isaac Newton il famoso fisico, nel 1700 si dedicò ad esperimenti sulla trasmutazione dei metalli e il potere delle pietre.

Attualmente in molti paesi orientali e specialmente in India si continua a fare uso terapeutico dei cristalli come nell’antichità e con ottimi risultati. In Occidente la cristalloterapia viene utilizzata in modi diversi, come disporre i cristalli nell'ambiente, indossarli come ornamenti, bere acqua caricata con l'energia delle pietre, durante la meditazione, il rilassamento e la pulizia dell’aura energetica. Tuttavia la medicina moderna è normalmente poco propensa a dare credito alla cristalloterapia, in quanto sostiene che i cristalli abbiano uno scarso beneficio se semplicemente posti sul corpo. Questo atteggiamento è più che naturale, se consideriamo che la cristalloterapia non ha gli effettivi riscontri come la farmacologia e la medicina attuale. Mantenendo un doveroso rispetto verso gli ambiti di pertinenza medica, possiamo dedurre che la cristalloterapia si pone come integrazione perfetta tra i piani di cui la medicina ufficiale non si occupa e che dal punto di vista olistico non sono trascurabili. Pietre e cristalli costituiscono una vera e propria fonte rigeneratrice in quanto si formano proprio nel ventre caldo della terra, nel magma, e da essa assorbono tutta l'energia. Così come le piante, i fiori, gli aromi, i colori, la musica, anche le pietre giocano un ruolo determinante nel buon equilibrio fisico, mentale ed emozionale dell’essere umano, spingendosi anche nell’ambito spirituale.

         

La cristalloterapia può ripristinare l’equilibrio energetico e psicofisico creando un progressivo miglioramento della salute. Per salute si intende lo stato di benessere nei quattro livelli: fisico, emotivo, mentale e spirituale. Dal punto di vista olistico (olos in greco significa tutto intero) l'essere umano è un’unità inscindibile: corpo, mente, cuore e spirito sono una cosa sola, un tutto.

I cristalli sono dotati di un campo energetico specifico – detto campo elettromagnetico, visibile grazie alla fotocamera Kirlian – determinato anche dalla presenza di elettroni instabili che fanno parte della caratteristica struttura cristallina. Anche l’uomo possiede un proprio campo elettromagnetico stabilito dalla presenza in vari distretti corporei di cariche elettriche che passano e si trasferiscono: pensiamo per esempio al cuore, un vero e proprio campo elettromagnetico o alla circolazione dei fluidi corporei, oppure alla conduzione elettrica dell’impulso nervoso. Per il fenomeno della “risonanza” ben noto in chimica e fisica, cioè della sintonia delle onde elettromagnetiche, i cristalli entrano nel campo energetico dell’uomo e interferiscono con esso, dandogli l’impulso all’equilibrio, qualora ne avesse la necessità.

           campo elettromagnetico umano

L’azione si svolge su quattro livelli energetici: fisico, emotivo, mentale e spirituale. Specificamente ciò accade in determinate zone, dette chakra (dal sanscrito cakra "ruota") che sono dei veri e propri centri di smistamento, punti di entrata e d’uscita dell’energia dall’universo a noi. Secondo la tradizione orientale e la medicina Ayurveda, sul nostro corpo ne sono disposti almeno 144; i più importanti sono sette, localizzati sulla linea mediana del corpo (all’altezza della colonna vertebrale) e controllano ed influenzano tutte le ghiandole, le funzioni, gli organi. Ogni chakra ha una sua specificità, una sua "zona di competenza" sia a livello fisico che mentale ed emozionale.

                       

Quando il chakra è armonico, l’energia fluisce correttamente e scorre libera nei nadi, le "arterie" del sistema circolatorio "sottile"; in caso di disequilibrio, il chakra può caratterizzarsi per un eccesso o un difetto di attività (vedi sezione Yoga del sito). Ad ogni chakra viene anche associato un colore, che ha una frequenza cromatica propria che aumenta man mano che ci si avvicina alla testa: più il colore è chiaro, quindi più il cristallo vira verso il violetto o il bianco, maggiore è la frequenza e più alto è il chakra su cui agisce la pietra (es. sesto chakra - cristallo ametista, viola trasparente). Dunque in base al colore che il cristallo riflette si ha un’azione nel chakra corrispondente.

1° CHAKRA – MULADHARA - sito nella zona del perineo ha come ghiandole endocrine corrispondenti, le surrenali. E’ il chakra che corrisponde alla radice, porta come elemento la terra e racchiude tutta l’energia di base che accompagna sin dalla nascita ogni uomo. Le emozioni corrispondenti sono il coraggio e la paura. Il suo equilibrio determina l’armonia di vivere nel "terreno". Gli organi corrispondenti sono: apparato genitale, intestino crasso. Colori: rosso, nero.

2° CHAKRA – SVADHISHTHANA -E’ situato nella zona del ventre, ha come ghiandole endocrine corrispondenti le gonadi (ovaie per le donne e testicoli per gli uomini). E’ il chakra che trasmette la fluidità, porta come elemento l’acqua, racchiude la capacità di lasciarsi andare e di vivere le emozioni, in questo chakra si riflettono i 5 organi di senso. Organi corrispondenti: reni, vescica, milza. Colori: arancione

3° CHAKRA – MANIPURA - Risiede nella zona tra il plesso solare e lo stomaco, ha come ghiandola endocrina corrispondente il pancreas. E’ il chakra della forza e del potere, se disarmonico può alimentare personalità egocentriche. L’elemento corrispondente è il fuoco. Organi collegati: stomaco, vescica biliare, fegato. Colori: giallo

4° CHAKRA – ANAHATA - E’ sito al centro del petto. Ghiandola endocrina corrispondente: timo. E’ il chakra del sentimento puro, dell’amore senza vincoli. L’elemento corrispondente è l’aria. Nella ricerca dell’equilibrio interiore è considerato il chakra fondamentale per l’evoluzione e la presa di coscienza. Organi corrispondenti: polmoni, bronchi, cuore. Colori: verde, rosa, giallo-oro

5° CHAKRA – VISHUDDHA -Sito nella zona della gola, ha come ghiandole endocrine corrispondenti la tiroide e le paratiroidi. E’ il chakra della comunicazione, alimenta la creatività e rende possibili le azioni. Organi corrispondenti: trachea, corde vocali, gola e bocca. Colori: turcheseblu

6° CHAKRA – AJNA - Risiede nella zona della fronte, fra le due sopracciglia. Ghiandola endocrina corrispondente: ipofisi. E’ il centro di forza che alimenta la vista interiore, l’intuizione, la capacità che ognuno di noi racchiude in sé, di vedere e percepire "oltre" tutto ciò che è pura materia. Organi corrispondenti: occhi. Colori: indaco

7° CHAKRA – SAHASRARA -  E’ situato sulla sommità del nostro capo ed ha come ghiandola endocrina corrispondente l’epifisi. E’ il punto di contatto con l’assoluto, il vortice d’entrata dove tutto diventa uno o l’uno il tutto. Alimenta la devozione e la spiritualità pura. Organi corrispondenti: cervello. Colori: Viola, bianco, argento, oro

Per conoscenza, riportiamo qualche accenno anche sull’8° CHAKRA, che risiede nella zona della nuca ed è in campo energetico il responsabile nucleo di filtro per l’assorbimento di tutte le stimolazioni e le attivazioni energetiche in genere. Regolarizza tutta l’energia che scorre lungo la colonna vertebrale.

 

MECCANISMO D’AZIONE PSICO-FISICO DI ALCUNI CRISTALLI


QUARZO BLU
Quarzo bluSpirito: Favorisce la comunicazione e aiuta a farsi ascoltare e capire dagli altri stimolando il contatto con tutti gli esseri viventi. Favorisce il cambiamento e l’adattamento senza perdita della propria identità.
Psiche: Spensieratezza, fiducia in se stessi, ottimismo verso la vita. Aumenta la consapevolezza, la percezione più profonda dei sentimenti. Aiuta a capire le proprie motivazioni e cambiarle se è il caso. Stimola la memoria e riduce lo stress anche per esami
Mente: Capacità oratoria e abilità dialettica,è detta “Pietra della diplomazia”. Apertura mentale, comprensione e realizzazione individuale esaltando la creatività del soggetto.
Sviluppo dell’intuito
Fisico: utile per tutte le affezioni dell’apparato respiratorio, per le mucose, per ridurre la pressione oculare (glaucoma), dell’orecchio e per l’equilibrio.
Antinfiammatorio, riduce la pressione del sangue e la temperatura del corpo quando fuori fa molto caldo. Stimola il flusso di tutti i liquidi corporei, ottimo linfodrenante e stimolante le ghiandole endocrine. Ha anche proprietà iperinsulinemizzanti (diabete lieve).
Rende i fluidi corporei leggermente acidi per cui è indicata per attenuare proliferazioni fungine e batteriche nelle mucose vaginali e intestinali. 

CALCITE GIALLA
Calcite giallaSpirito: Attiva tutti i processi vitali e induce ad una visione più ottimistica della vita
Psiche: Dona senso di stabilità, fiducia in se stessi
Mente: realizzazione pratica delle proprie idee. Rafforza la memoria
Fisico: immunostimolante, favorisce il riequilibrio del metabolismo. Indicata per la pelle e l’intestino, purifica il sangue e aiuta le ossa. Normalizza il ritmo cardiaco e dà energia al cuore.

CRISTALLO DI ROCCA
Cristallo di RoccaSpirito: Stimola la capacità di comprendere gli altri e la sincerità. Aiuta a rafforzare la
propria natura più profonda
Psiche: Facilita l’emersione di ricordi legati inconsci e il recupero delle facoltà che si
ritenevano perdute.
Mente: Conoscenza di se stessi. Superamento dei propri limiti mentali (barriere e rigidità)
Fisico: Rivitalizzante, riequilibratore per il cervello, per i nervi e stimolatore delle ghiandole. Energizzante, attenua i dolori e la febbre
 
DIASPRO
DiasproSpirito: Favorisce l’affermarsi dell’indole combattiva e tenace, aiuta a perseguire i propri
scopi
Psiche: Coraggio, combattività, risolutezza volontà, capacità di autoproteggersi
Mente: Rettitudine e onestà, coraggio ad affrontare le cose meno gradite. Stimola la
fantasia e la traduzione pratica delle proprie idee
Fisico: Circolazione dell’energia vitale, stimolo per il sistema immunitario, disintossicazione e
attenuazione degli stati infiammatori. Inoltre è indicata per tutti i disturbi della sfera genitale,
digestiva e intestinale. Da tenere a contatto con la pelle.

OSSIDIANA
OssidianaSpirito: Aiuta a ristabilire l’integrità della persona facendo vedere i lati oscuri della propria indole, per svilupparli in senso costruttivo. Aiuta a vedere la verità e a liberarsi spiritualmente.
Psiche: superamento di stati di shock, paure,blocchi e traumi. Rivitalizzante. Conferisce
alle sensazioni una profondità inaspettata. Aiuta a superare ogni tipo di fanatismo ed
è un ottimo purificatore dell’ambiente poiché elimina influenze negative.
Mente: cansapevolezza del sé, aiuta a capire il misterioso che è negli avvenimenti e nei
fenomeni. Promuove la sensibilità.
Fisico: Analgesico, riduzione delle tensioni e scioglimento dei blocchi energetici. Aiuta la
guarigione delle ferite, emostatico, rigenera i tessuti e stimola la circolazione del sangue.
Ottima per le mani e piedi freddi.

FLUORITE
FluoriteLivello spirituale: Promuove la libertà di pensiero, svincolandosi dalle eventuali interferenze esterne. Aiuta a ristrutturare la propria esistenza e ad adottare uno stile di vita più stabile e dinamico.
Livello mentale: Coscienza delle proprie emozioni represse facendole emergere gradualmente. Facilita contatto con proprio inconscio. Emotività più stabile per maggior fiducia e lucidità mentale. Apre la visione sulla realtà e stimola le capacità logiche e cognitive della persona.
Livello fisico: Stimola la rigenerazione della pelle e delle mucose, del sistema respiratorio. Rende agili e flessibili, contrastando gli stati di rigidità e i problemi articolari. Stimola l’attività del sistema nervoso e del cervello.

Recommend this page to a friend! Prepare to print

Foto random

aurora-boreale[1].jpg
iching.jpg
frequenzevitali

Cerca nel Sito