Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
NEWS : Posizioni Yoga
Inviato da Studio Essere il 16/7/2018 16:50:00 (139 letture) News dello stesso autore

POSIZIONI YOGA

Le ricerche scientifiche stanno dimostrando quello che da migliaia di anni gli antichi yogi sapevano bene: chi pratica Yoga almeno 3 volte a settimana può ridurre la pressione del sangue e, quindi, il rischio di malattie cardiache. Lo yoga favorisce il benessere delle arterie, migliorandone la funzione di contrazione ed espansione, prevenendo cosi' l'accumulo di placche e facendo fluire il sangue in maniera piu' armoniosa.

Certamente la pratica fa la differenza, ma non servono anni di yoga: anche venti minuti tre volte a settimana bastano ad alleggerire le pressioni della vita e aiutare il cuore. Ecco alcune posizioni Yoga per gestire lo stress del cuore. Mantieni ogni asana per 5 cicli di respiro. Buon Yoga a tutti!

Immagine correlata

TADASANA: POSIZIONE DELLA MONTAGNA - In posizione eretta, piedi uniti (per facilitare la posizione, tenere i piedi leggermente divaricati), gambe tese, busto diritto, braccia leggermente discostate dal corpo, mani tese. Contrarre tutto il corpo, dai talloni alla nuca, compresi i glutei. Le braccia sono tese, verso terra, lungo il corpo. Percepire il peso del corpo che si scarica, uniformemente, sui piedi. Restare immobili in questa posizione per qualche minuto, ascoltando il proprio respiro.

Immagine correlata

BHUJANGASANA: POSIZIONE DEL COBRA - Dalla posizione prona, unire le gambe, allungando i piedi sul loro dorso; appoggiare la fronte a terra e le mani ai lati del torace, piegando i gomiti; la posizione inizia strisciando sl pavimento la fronte, il naso, la bocca, ruotando ben indietro il capo;sollevare poi il busto, lasciando l'ombelico a contatto del pavimento e le braccia piegate, avvicinando i gomiti al busto; restare 3-4 respiri e tornare, appoggiando prima il mento, poi il naso e infine la fronte prima di sciogliere la posizione per un piccolo riposo. Ripetere altre 2 volte, aumentando di 1-2 respiri ogni volta.

Risultati immagini per PASCHIMOTTANASANA POSIZIONE

PASCHIMOTTASANA: POSIZIONE DELLA PINZA - E' UNA POSIZIONE DI ALLUNGAMENTO DEL DORSO. Sedersi a gambe unite e distese davanti; inspirando allungare la colonna verso l'alto e, espirando, flettersi in avanti, senza piegare le gambe e con le braccia abbandonate ai lati del corpo. Restare per 3-5 respiri e durante l'ultima espirazione, abbandonare anche il capo, il collo, le spalle e spingere le mani verso i piedi. Tornare, riposare e ripetere altre 2 volte, aumentando ognuna di 1-3 respiri.

 

Risultati immagini per ARTSA MATSYENDRASANA POSIZIONE

 

ARDHA MATSYENDRASANA - MEZZA POSIZIONE MATSYENDRA Per prendere questa posizione ci si siede a terra con le gambe distese in avanti ( Dandasana) , piegare la gamba destra portando il piede accanto al ginocchio sinistro , quando ci si sente stabili , si porta il piede destro all' esterno del ginocchio sinistro e nell'espirazione ruotare il busto, portando il braccio destro a terra dietro la schiena, per fare da supporto per mantenere la proiezione della spina dorsale verso l'alto . Adesso prendere il piede destro con la mano sinistra passando con il braccio sinistro all'esterno della gamba destra. si puo' intensificare la posizione piegando la gamba sinistra ( con il ginocchio a terra ) e portando il piede vicino al gluteo destro.

Ricordare sempre che praticare lo Yoga non significa farsi male e obbligare il fisico a posizioni dolorose, ma vuol dire portare il corpo dolcemente attraverso il respiro e con costanza ad assumere atteggiamenti piu' armoniosi. la nuova postura favorira' una condizione piu' salutare per la persona, volta a mantenere il suo benessere psico-fisico e spirituale.



BUONA ESTATE  Y O G A

In Matsyasana (Posizione del Pesce), il praticante è sdraiato sulla schiena, con le gambe estese e attive, e i gomiti infilati sotto il corpo.....

Immagine correlata

Con un'inspirazione, solleva il torace verso il soffitto mentre la testa cade all'indietro e la corona tocca il pavimento. Così come ci sono molti tipi di pesci nel mare, allo stesso modo esistono diverse varianti di questa posizione. In una di esse, le gambe assumono la Posizione del Loto o la Posizione legata ad angolo. In un'altra, le gambe si alzano da terra formando un angolo di 45 gradi e le braccia si sollevano fino a quando non sono parallele alle gambe, con i palmi delle mani premuti insieme. La versione con supporto di questa posizione può essere eseguita sistemando un mattone per il lungo tra le scapole e appoggiando la testa su una coperta.

Ricordiamo che le posizioni Yoga necessitano di allenamento costante e paziente per essere ottenute al meglio. Gia' l'intenzione di eseguirle pone il corpo nel miglior suo atteggiamento di flessibilita' e armonia, con tutti i benefici che questo modo di essere comporta sia al corpo che alla mente.

Buono Yoga estivo!  

Foto random

wild rose - fiore di bach
nationalgeographic6.jpg
yoga

Cerca nel Sito